Regalatevi i libri di Segni e Parole

lunedì 27 giugno 2022

Una banda, un paese, un lago - Storia del Corpo Bandistico Musicale di Lesa “La Volpina

Con la prefazione di Dacia Maraini, questo libro racconta la lunga storia del Corpo Bandistico Musicale di Lesa denominato “La Volpina”, così come da esatta trascrizione ufficiale dell’atto notarile più recente che risale all’anno 1993. La sua storia effettiva ha però origini ben più lontane, soprattutto in merito a quel suo soprannome Volpina, che compare ufficialmente in un primo Statuto recante la data del 6 settembre 1867, dove la formazione prende dapprima il nome di “Banda Filarmonica denominata La Volpina”. Successivamente nel 1927 prende il nome di “Corpo Bandistico” con sede in via Roma, 14. La banda ha avuto nel corso di questi 155 anni delle fermate e delle ripartenze fortemente motivate. Da tutto ciò è nato un percorso che la colloca tra le formazioni bandistiche regionali e d’Italia più antiche e longeve, tuttora in esercizio. Storia, ricordi e aneddoti accompagnano il lettore a conoscere e a ricordare persone, fatti, aneddoti in un viaggio così appassionante da sembrare un romanzo.

L'autrice

Maria Grazia Todesco è poetessa, scrittrice e collaboratrice di giornali e periodici. Da sempre ama scrivere sull'Umanità e per l'Umanità. 
 

Pagg 136

Euro 14,00

Potete acquistarlo anche QUI

lunedì 21 marzo 2022

…e ora pagateci i danni di Woodstock! Storie di musica, musicisti, mode, vizi, virtù ed emozioni assortite

La musica, come ogni attività umana, è un continuo rincorrersi di storie. In questo libro ce ne sono 366, tante quanti i giorni di un anno bisestile. Ogni giorno ha la sua storia anche se le date sono più che altro un pretesto per raccontare. Il libro, infatti, non vuole essere un calendario ma un'occasione per il lettore di compiere un lungo e suggestivo viaggio di narrazioni nelle quali l'unico vero soggetto è la musica. I racconti parlano di persone, di artisti, di strumenti, di generi, di mode, di epoche diversissime. È un grande atto d'amore per la musica, tutta la musica senza distinzioni di generi, mode o epoche cercando di non perdere il ritmo.

L'autore

Gianni Lucini è giornalista, scrittore, sceneggiatore, autore teatrale, cinematografico e televisivo. Negli anni Ottanta ha diretto un mensile d'informazione degli operatori dello spettacolo. Dal 1999 si è occupato per dieci anni di storia e critica musicale per il quotidiano Liberazione. Oggi fa lo stesso per vari quotidiani. Oltre che per Segni e Parole ha pubblicato per Sonzogno, RCS, Hobby e Work, Hachette, Fabbri e molti altri editori.

Pagg 360

Euro 15,00

Potete acquistarlo anche QUI

martedì 1 febbraio 2022

Storia gaia nell'eden sud, quando la diffidenza diventa empatia e rispetto

Damiano e Martino sono una coppia sposata di Roma. Il primo, ex insegnante, lavorava in una piccola casa editrice che ha chiuso l’attività; il secondo faceva il ballerino, ma anche il suo settore è in crisi. Che fare? Decidono di sfruttare un’opportunità inaspettata: Martino ha ereditato una casa in Puglia. Vi si trasferiscono. Damiano insegna nella scuola media di un paese del Salento, Martino apre una scuola di ballo. Ma non mancano le difficoltà. Damiano, gay e di pelle nera, si scontra con i pregiudizi della dirigente e di alcuni colleghi. Martino deve superare una brutta esperienza con una banda di estremisti. Come reagisce il paese? L’umanità e le doti pedagogiche di Damiano con le qualità artistiche e la simpatia di Martino riescono a sconfiggere l’odio? Una cosa è certa: non sono soli. La diffidenza può trasformarsi in empatia e rispetto.

 L'Autore

Aquilino ha pubblicato sessanta libri sia per ragazzi sia per adulti. Recenti: “Il tuo nome è coraggio”, Einaudi Ragazzi; “Il mio amico Don Chisciotte”, Coccole Books; “La furia di Racheles”, Eretica Edizioni; “Lamento di Eracle”, Eretica Edizioni; “Passione di Fedra” Gilgamesh Edizioni; “L’invasione delle tortore migranti”, Segni e Parole; “Intorno al fuoco nel buio”, Lapis Edizioni. La serie "Orrendi per sempre” pubblicata da Giunti è diventata un cartoon in onda dal 2020. Drammaturgo e regista, presidente dell’associazione “Tecneke”, coordina due gruppi di ragazzi, uno sui 12 anni e l’altro sui 15. Ha scritto i testi per la compagnia Lupusagnus che ha allestito “Mamma mammazza” (prodotto dal Piccolo Teatro di Milano), “Verginella”, “Canicani”, con la regia di Stefano De Luca del Piccolo Teatro e attualmente Direttore delle Scuole del Teatro di Como.


Pagg 112
Euro 12,00

Potete acquistarlo anche QUI

venerdì 21 gennaio 2022

Tallullah, una fiaba, semplice e delicata, che canta il rispetto di ogni vita

Era nata cantando ma non ne sapeva il motivo. Suo padre era Mare e sua madre Onda. 
Lei era Tallulah, “acqua che salta” e aveva milioni e milioni di sorelle. Un mattino, mentre l'aurora annunciava il passaggio dal buio alla luce, iniziò il suo primo viaggio alla scoperta del mondo. 
Non è facile capire il mondo dei grandi, nemmeno per una piccola onda e, soprattutto, non è facile difendere il Bene, sempre e comunque. 
Tallullah trova il coraggio di farlo. La sua voce diventa quella degli ultimi della terra, degli invisibili, dei più deboli. 
La sua è una fiaba, semplice e delicata, che canta il rispetto di ogni vita, la bellezza di un abbraccio, la potenza dell'amore.


L'autrice

Sabina Antonelli

Vive a Foligno dove insegna, gioca, legge scrive, racconta storie ai bambini e sogna. Sogna un mondo migliore, dove i desideri sono esauditi, le distanze colmate, gli abbracci regalati e i diritti vissuti pienamente da tutti.


Pagg 64
Euro 15,00

Potete acquistarlo anche QUI

mercoledì 10 novembre 2021

Onde Ondine Onde anomale, la grammatica intima dei sentimenti


Le parole sono importanti.
Bisogna saperne fare buon uso. E Giorgio Rava lo fa.
Trasferisce in questa raccolta di poesie la sua arte culinaria anarchica di dosare gli ingredienti per creare una pietanza da donare ai suoi lettori. Fa un uso sapiente delle parole che utilizza all’interno della sua grammatica intima dei sentimenti e delle emozioni che vuole condividere. Ci porge i suoi piatti di parole e noi ci nutriamo del suo mondo intimo.
(Matteo Severgnini)


 L'Autore

Giorgio Rava è nato a Omegna nel 1948 e vive a Crusinallo, sul Lago d'Orta. Poeta, pittore, scultore e designer ha all'attivo numerose pubblicazioni sia in proprio che in antologie. Tra le più importanti si ricordano Uomini pesci e Mostri (Ed. Spriano, Omegna), La comunità dei quattordici (Ed. Spriano, Omegna), Margine in nero – Antologia di narratori della Valdossola (Ed. Mobydick, 1997), Sogni e Isole (Ed. Farenotte, 2007), Ortelius (Ed. Farenotte, 2008 con Prefazione di Cesare Bermani), Compagni avanti il gran partito (2009, con prefazione di Marco Travaglini, Terra di acque e di favole (Ed. Comunità Montana Cusio Mottarone – 2012), ‘J brandè – Antologia d’poesìa e pròsa piemontèisa (2012), Sorrisi di Resistenza (A.N.P.I V.C.O, 2013 con prefazione di Cesare Bermani), Ricette anarchiche (Ed. Tararà, 2013). Nel 2006 con la poesia Blues del lagh ha vinto il 1° Premio nella sezione dialettale del concorso indetto dall'associazione “L’isola dei poeti del Lago Maggiore”. In campo figurativo ha iniziato a esporre le sue opere a partire dagli anni Ottanta in varie mostre personali e collettive. Sue sculture sono presenti in diversi spazi pubblici del Verbano Cusio Ossola. Collabora con numerose riviste di cultura locale del Verbano Cusio Ossola e ama cucinare reinventando le ricette in quella che lui definisce cucina anarchica.

Pagg 48
Euro 12,00

Potete acquistarlo anche QUI

 

mercoledì 27 ottobre 2021

"L'occasione non torna", un agglomerato di racconti o forse un romanzo disordinato

Chi è Mick Liberati? Non importa saperlo. È un amico, uno scrittore, un intellettuale ansioso, un tizio magari poco raccomandabile per le sue spigolosità. Ha scritto questa cosa, mescolando realtà e fantasia. Poi io ho fatto qualche correzione, seguendo i consigli dell'Editore: Mick non si rende conto delle esigenze del mercato librario e proprio per questo non ha mai pubblicato nulla fino a oggi. Ne è venuto fuori un testo a quattro mani. Le cose pregevoli sono sicuramente di Mick. Le pedanterie sono di sicuro colpa mia, che forse sono andato al di là del mio compito. Mi è sembrato strano che un tizio scontroso come Mick abbia permesso di farsi correggere. Ma forse è arrivato a un'età in cui sente l'urgenza di lasciare una piccola traccia dietro di sé, come se il Mondo avesse bisogno di lui (e di me) per tirare avanti. Ecco il testo, allora: un po' romanzo disordinato, un po' agglomerato di racconti. Il centro dell'intreccio sta negli eventi genovesi del luglio 2001; ma poi si va molto distanti da lì, nello spazio e anche nel tempo. Si parte dall'anno 2003 e poi si torna ai cortei contro il G8 genovese e poi... vedrete. 
Domenico Argirò

Gli autori

Mick Liberati
Non vuole che si parli e si scriva di lui: lasciamolo in pace.
Domenico Argirò
Nasce nella Locride aprica, vive da quasi sempre nella triste Padania, tiene famiglia, fa l'insegnante in un liceo di provincia, ha collaborato con alcune riviste anarchiche, ha dissipato più della metà della sua esistenza in lotte politiche e sociali già in partenza perdenti. 

 di  Mick Liberati e Domenico Argirò

Pagg 144
Euro 12,00

Potete acquistarlo anche QUI




mercoledì 15 settembre 2021

La bella storia del Circolo Sette Martiri di Casalino - Prima parte: dalla fondazione alla Liberazione

 

Abbiamo voluto scrivere questa storia sul Circolo di Casalino perché pensiamo che sia importante conoscere le vicissitudini più che secolari di una comunità, composta da gente normale che ha contribuito in maniera significativa alla crescita democratica del nostro Paese. I protagonisti di questo racconto sono contadini, braccianti, mondariso, artigiani, lavoratori che con le loro azioni, le loro lotte, le loro vittorie, ma anche le loro tragiche sconfitte, hanno saputo sottomettere il pensiero primitivo e regressivo dei grandi proprietari terrieri. E poi hanno avversato il fascismo fino alla sua sconfitta con una lunga e spesso sanguinosa lotta. Nella seconda parte, che seguirà, hanno saputo resistere alle repressioni di Scelba nell’immediato dopoguerra e sono riusciti a costruire, con altri, un ampio fronte democratico per la realizzazione di una società più libera e democratica.

«…bisogna leggere il libro sulla storia del circolo di Casalino, che è insieme una storia locale, quella di un piccolo centro della bassa novarese dove le risaie tendono la mano alla fabbrica, e parte di un mondo intero, perché in Francia, in Germania ma anche al di là dell'Atlantico, si trovava in quel tempo, in altre lingue, in diverse realtà sociali, la stessa spinta, lo stesso bisogno di emancipazione, di liberazione, di conquista di un Mondo nuovo…» (dalla prefazione di Fausto Bertinotti)

Gli autori

Ferruccio Danini

Inizia la sua attività lavorativa come Disegnatore cartografico presso l’Istituto Geografico De Agostini di Novara e si impegna nell’attività sindacale come componente della Commissione Interna. Alla fine degli anni sessanta partecipa attivamente al rinnovamento del sindacato è tra i promotori a livello locale del movimento dei delegati, dei consigli di fabbrica e di zona, è eletto Segretario Generale della Camera del Lavoro di Novara. Nel 1983 è eletto in Parlamento e svolge una intensa attività politica, nella Commissione Lavoro, presso la Direzione nazionale del PCI in Via delle Botteghe Oscure. Negli anni Novanta riprende l’attività sindacale presso la CGIL nazionale, svolgendo diversi incarichi nei vari dipartimenti: è responsabile dalle politiche energetiche e nel dipartimento politiche e Internazionali. È stato Segretario Nazionale SPI CGIL, Presidente del Comitato Direttivo nazionale della CGIL e Consigliere del Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro.

Sergio Negri

È giornalista e scrittore. Coautore del saggio Scuola di tutti o di Ciascuno (1986) e del CD Rom La Conquista delle 8 Ore (2002) (storia della conquista delle 8 ore in risaia nel 1906). Coautore del libro Fausto Vigevani, il coraggio di un socialista scomodo (Ediesse, 2004), ha curato la biografia i saggi e le testimonianze dei libri: Fernando Santi, Vita di un sindacalista socialista (Ediesse, 2005) e Fiat 1955 (Ediesse 2009). È coautore del libro Fausto Vigevani, il sindacato la politica (Ediesse, 2014). È autore dei libri: Il 68 in Soffitta (Edizioni Mercurio, 2011), Mobbing, storie di lavoro e di ingiustizia quotidiana (Libreriauniversitaria, 2015), Se Otto Ore (Effedì, 2016), Tracce di Vita (Effedì, 2017), Il Rumore dell’Alba (Effedì, 2020)


di  Ferruccio Danini e Sergio Negri

Pagg 368
Euro 20,00

Potete acquistarlo anche QUI