Regalatevi i libri di Segni e Parole

venerdì 19 dicembre 2014

A Natale regala e regalati un libro di Segni e Parole

Regalare 
un libro di Segni e Parole 
è un modo gentile 
per farsi ricordare 
e apprezzare.
Per saperne di più:
info@segnieparole.com

mercoledì 17 dicembre 2014

Giovedì 18 dicembre il tour del libro "Luci, lucciole e canzoni sotto il cielo di Parigi” arriva a Castelletto Ticino


Giovedì 18 dicembre alle ore 21 alla Casa del Popolo di Castelletto Ticino, in Via Caduti per la libertà 5-7 nuovo appuntamento con il libro di Gianni Lucini "Luci, lucciole e canzoni sotto il cielo di Parigi – Storie di chanteuses nella Francia del Primo Novecento". Nel corso della presentazione l'autore converserà con la scrittrice Tiziana Regine. Durante l'incontro verranno lette alcune pagine del libro dall'attrice Beatrice Villari



lunedì 1 dicembre 2014

Immagini e volti dalla presentazione di "Luci, lucciole e canzoni sotto il cielo di Parigi" del 29 novembre all'Attico delle Arti di Novara









"Luci, lucciole e canzoni sotto il cielo di Parigi (Storie di chanteuses nella Francia del primo Novecento)" di Gianni Lucini

Arletty, Joséphine Baker, Lucienne Boyer, Damia, Danielle Darrieux, Lucienne Delyle, Marie Dubas, Jaqueline François, Fréhel, Juliette Gréco, Lys Gauty, Rina Ketty, Gloria Lasso, Léo Marjane, Mireille, Mistinguett, Germaine Montéro, Patachou, Edith Piaf, Yvonne Printemps, Berhe Sylva, Cora Vaucaire... le donne raccontate dal libro sono chanteuses. Sono la voce e l’anima, spesso non solo musicale, di Parigi. Le loro vicende personali e artistiche attraversano un periodo storico tumultuoso con due guerre mondiali, la barbarie dell’occupazione nazista e la resistenza, rivolte e repressioni, le speranze del Fronte Popolare e la codardia della collaborazionista Repubblica di Vichy, le speranze dopo la Liberazione e le disillusioni di un mondo che entrava nella Guerra Fredda. Le loro strade non sono parallele e le scelte a volte contrastanti. Alcune hanno preso le armi contro i nazisti, altre hanno messo se stesse, il proprio talento e il proprio corpo al servizio della resistenza, ma non mancano casi di acquiescenza, di innamoramenti e collaborazione con gli occupanti. C'è chi s'è persa rincorrendo amori impossibili e chi è stata travolta dagli eventi e non ce l'ha fatta a reggere ai rovesci della vita, chi ha trovato la forza di cambiare il proprio destino e chi ha avuto inaspettati colpi di fortuna. Non c'è moralismo nel racconto. Le chanteuses rivivono attraverso le loro storie, che non sempre finiscono bene perché la realtà raramente è uguale alle favole.

Luci, lucciole e canzoni sotto il cielo di Parigi – Storie di chanteuses nella Francia del primo Novecento – Ed. Segni e Parole – 160 pagg. – 12 Euro 

Volete acquistarlo? Cliccate QUI!